Sgaravatti Trend
kalamitica2-sgaravatti-trend

Immaginare è realtà

 “Qualsiasi cosa tu puoi immaginare è reale” Pablo Picasso

Chiudiamo questo primo ciclo di aforismi scelti tra quelli che ci ispirano con Picasso, un nome che è diventato sinonimo di genialità, audacia creativa, contaminazione.

Le potenzialità a cui richiama la sua frase ci permettono di ripercorrere idealmente le affermazioni degli autori ospitati nel blog nei mesi precedenti. La fiducia nel nuovo di Keynes ci porta a guardare oltre il quotidiano, Mary Lou Cook ci insegna a valorizzare la rottura delle regole per scardinare inutili rigidità, l’Arte della Guerra di Sun Tzu ci spinge a credere nella moltiplicazione delle occasioni, Gandhi comunica con calma certezza l‘importanza della partecipazione, E. Roosvelt ricorda la forza dei sogni, Jobs è l’esempio della potenza che scaturisce da l’unire il mondo umanistico e il mondo scientifico ed Einstein afferma l’importanza dell’apertura mentale.

Qualsiasi cosa tu puoi immaginare è reale - Picasso

Noi crediamo che la mente che visualizza la sua idea già possieda la carica necessaria a realizzarla. E questo è il passo decisivo perché tutto abbia inizio.

Diamo valore alle idee, crediamo nell’immaginazione, rendiamo reali i nostri sogni.

Pablo Picasso (Malaga, Spagna 1881 – Mougins, Francia 1973) pittore e scultore spagnolo, assurto alla fama mondiale per il valore delle sue opere, con le quali influenzò nettamente l’arte e il pensiero del momento storico in cui visse. Giovanili studi artistici lo portarono alla prima mostra già quattordicenne. All’età di vent’anni, avido di conoscenze ed esperienze, partì per Parigi, dove visse una grandiosa stagione di formazione, frequentando artisti, letterati, protagonisti del mondo della cultura dell’epoca, tra cui Amedeo Modigliani, Andrè Breton, Guillaume Apollinaire, Gertrude Stein, Max Jacob, Henri de-Toulouse Lautrec e molti altri. Intrecciò anche numerose relazioni con donne splendide che spesso divennero muse ispiratrici dei suoi periodi espressivi. Eclettico e instancabile attraversò le correnti pittoriche più note, tra cui il Cubismo e il Classicismo, oltre ai suoi periodi stilistici denominati “blu”, “rosa” “africano”.

Rientrato in Spagna negli anni successivi ricevette riconoscimenti universali e consacrò la sua arte e l’incisività del su pensiero dipingendo “Guernica”, opera di denuncia del bombardamento dell’omonima cittadina basca, ad espressione della sua avversione alla violenza e alla distruzione portate dal fascismo e dalla guerra civile spagnola.

Per approfondimenti: Pablo Picasso in Wikipedia e in Treccani Online.

English EN Français FR Deutsch DE Español ES Italiano IT