Sgaravatti Trend

Che cos’è il Corpo Sottile? – Monica Nicoletti

Oggi vogliamo inoltrarci nella parte più magica dello Yoga, osservando il livello energetico su cui, da migliaia di anni, si basano le sue fondamenta.

Le tradizioni spirituali dello yoga sorsero nel subcontinente indiano migliaia di anni fa, vennero trasmesse oralmente fino all’età medievale e furono infine riportate in testi molto importanti.

Il Corpo Sottile

Il Corpo Sottile, cioè il corpo energetico che avvolge e compenetra quello fisico, è fatto di Prana, ossia energia vitale o forza vitale, e ha una sua forma e fisiologia.

Per capire meglio ciò di cui parliamo, immaginate il vostro corpo fisico contenuto all’interno di un altro corpo invisibile, un po’ più grande, che è fatto di pura energia ed è espandibile.

È composto da organi che assorbono, trasformano e trasmettono questa energia; essa viene distribuita all’interno del sistema attraverso le varie pratiche dello yoga.

Ad esempio, il pranayama è un’arte che permette di assimilare l’energia vitale attraverso l’uso di tecniche respiratorie, ed è in relazione con il livello energetico del Prana e con il corpo fisico.

Nel corso dei secoli, il pranayama è stato studiato e praticato basandosi sulla conoscenza diretta e intuitiva del corpo sottile, con l’obiettivo di canalizzare meglio l’energia all’interno del corpo, armonizzare i vari livelli di corpo e mente e concentrare nei centri energetici del corpo tutte le forze che influiranno sulla personalità, sul livello di coscienza e sulle funzioni cellulari.

Gli Organi del Corpo Sottile

Gli organi che compongono il Corpo Sottile comunicano e interagiscono tra di loro come un vero e proprio sistema e sono i seguenti:

Le Nadi

canali sottili attraverso cui scorre l’energia.

In sanscrito (lingua antica indiana), nadi indica l’alveo di un fiume contenente acqua o il canale di scorrimento di un fiume.

I Chakra

centri energetici del corpo.

In sanscrito, chakra significa “ruota, vortice”.

I Prana Vayu

forme di energia che governano varie aree del corpo e diverse attività fisiche e sottili.

In sanscrito, vayu significa “venti” o “soffi vitali”.

La Kundalini

rappresenta l’energia potenziale dell’individuo.

In sanscrito, kundala significa “attorcigliato” e indica il vasto potere potenziale contenuto all’interno di una spirale.

Esploreremo uno ad uno questi organi invisibili ma percepibili del Corpo Sottile, con l’idea che tutto ciò è connesso e interconnesso ad una Grande Rete di cui siamo parte e di cui tutto è parte.

È una rete energetica connessa all’Universo, perché da esso è generata.

E tutto ciò che succede all’interno di questa rete ci coinvolge profondamente.

Namastè

Monica Nicoletti

Segui Monica sulla sua pagina Facebook Monica Yoga Libera Tutti

Leggi gli altri articoli di Monica Nicoletti:

Aggiungi un commento